Ops: c’è un “coniglio” sulla… Luna?

Quel lontano giorno di luglio del 1969, quando l’uomo sbarcò sulla Luna, secondo alcuni si celebrò un successo decisivo per il bene dell’intera umanità, per altri si consumò, invece, una sorta di profanazione.
Comunque la si pensi, la Luna continua a esercitare il suo “fascino discreto”, fatto di silenzi e di pallido mistero. Osservandola, da quaggiù, le sue chiazze, più scure o più chiare, …… Read More Ops: c’è un “coniglio” sulla… Luna?

La leggenda della gru riconoscente

C’era una volta un’anziana coppia che viveva serenamente in una capanna in mezzo ai boschi; la vita dei due scorreva placida, anche se a volte la solitudine si faceva sentire, dato che non avevano figli.
Un giorno, mentre il marito stava raccogliendo legna per il fuoco, sentì un disperato lamento provenire dalla palude vicino al luogo in cui si trovava. Incuriosito, il vecchio si diresse in quella direzione, dove vide una stupenda gru bianca…… Read More La leggenda della gru riconoscente

Anche i terremoti hanno la loro leggenda

Il Giappone, come ben sappiamo, è terra ad alto rischio sismico e spesso avvengono terremoti e tsunami catastrofici. Ovviamente una spiegazione scientifica c’è, ma nel Sol Levante tutto trova spesso giustificazione nella mitologia o nelle leggende.

Si racconta infatti che la causa di tutto sia Namazu, un enorme pesce gatto che vive nel fango. I giapponesi lo considerano uno yo-kay, ossia un mostro associato ai disastri.

La divinità shintoista che ha il compito di tenere a bada il pesce gatto scapestrato che, con i suoi colpi di coda, provoca catastrofi, è il dio Kashima, ma, a quanto sappiamo, non sempre riesce con l’aiuto di una grande pietra a limitare i movimenti di Namazu, che con violenti movimenti spesso fa tremare il Giappone…… Read More Anche i terremoti hanno la loro leggenda

Noh Hagoromo e la leggenda di Tennyo

“Molto tempo fa, in quello che è oggi Shizuoka, un pescatore di nome Hakuryō camminava lungo le spiagge coperte di pini della penisola di Miho. Era una bella mattina di primavera e Hakuryō si fermò per un momento per ammirare la bella sabbia bianca, le onde scintillanti, le nuvole lanuginose e le navi da pesca sulla baia. Una piacevole fragranza riempiva l’aria, e sembrava che la musica eterea stava ballando sui venti. Qualcosa colpì l’uomo: drappeggiato su un vicino ramo di pino c’era un abito dal tessuto più splendido che avesse mai visto. Era fatto di un materiale morbido e di penne ed era tessuto in colori fantastici. A quel punto l’uomo decise di portarlo a casa e mantenerlo come un’eredità familiare…… Read More Noh Hagoromo e la leggenda di Tennyo

Il Monte Koya o Koyasan

All’interno di uno scenario stupefacente, attorniato da otto vette ricoperte da fitte foreste di cedri, si trova un altopiano dove sorge il complesso monastico del Koyasan o Monte Koy, ci troviamo nella Penisola di Kii – prefettura di Wakayama, in un luogo che dal luglio del 2004 è stato inserito fra i siti considerati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. 

Il complesso ospita il Danjo Garan considerato il cuore dell’intero sito sacro, costituito da templi, sale finemente decorate, pagode, statue buddiste; il monastero buddista, uno fra i più antichi, risale a 12 secoli fa ed è la sede della setta che pratica il Buddismo Shingon…… Read More Il Monte Koya o Koyasan