Kenjutsu

Tra le arti marziali giapponesi più affascinanti dobbiamo certamente annoverare il Kenjutsu, che con lo Iaido ed il Kendo, pone al centro del proprio insegnamento uno studio sapiente dell’uso della Katana.

Il kenjutsu (lett. “arte della spada”), è infatti costituito dall’insieme delle tecniche di katana, utilizzate durante i “fatali” e cruenti combattimenti corpo a corpo. Si può quindi tranquillamente affermare che il kenjutsu si trovi a livelli, potremmo dire “inferiori” (in quanto a raffinatezza delle tecniche), rispetto allo iaido, poiché veniva applicato in guerra, contro molteplici avversari (difatti le sue tecniche principali consistono in una serie di tagli dati verticalmente, orizzontalmente e diagonalmente, al fine di “mutilare” più “corpi” possibili nelle vicinanze del guerriero).

Bisogna inoltre fare molta attenzione a non confondere il kendo con il kenjutsu. Infatti la differenza tra i due termini sta proprio negli ideogrammi che li compongono. Ken-Jutsu sta per “Arte della spada” (da ken: spada, e jutsu: arte, tecnica) mentre Ken-Do sta per “Via della spada” (da do: via, percorso, in senso spirituale), inoltre bisogna comprendere la vera differenza tra le due discipline: il kenjustu è un’arte nata per combattere e uccidere i nemici sul campo di battaglia, sviluppata dalla classe guerriera giapponese nel corso dei secoli; il kendo è sempre un’arte marziale, ma il suo scopo non è più uccidere l’avversario per ottenere la propria sopravvivenza. Lo scopo del kendo è auto-disciplinare se stessi, il proprio corpo e la propria mente, e percorrere appunto “la Via” per migliorarsi e crescere come persone, insieme agli altri praticanti con i quali si studia l’Arte.

Senza addentrarsi nelle possibili interpretazioni spirituali e filosofiche (alle quali, noi occidentali, non siamo naturalmente orientati), questo concetto può essere racchiuso in una frase: nel kenjutsu ci si addestra per sconfiggere il nemico; nel kendo ci si addestra per “sconfiggere” se stessi e i propri limiti.

a cura di Roberto Pellegrini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...