Kinro kansha no hi – La festa del ringraziamento e non solo…

Ed eccoci ad un’altra ricorrenza festeggiata durante il mese di Novembre in Giappone, precisamente il 23, si tratta del Kinrou Kansha no Hi, kinrou = lavoro  – Kansha = gratitudine.

Questa festa affonda le sue radici centinaia e centinaia di anni fa, infatti si tratta della versione moderna del Niiname-sai.  Il Niiname-sai è un rituale shintoista che si tiene entro la fine di novembre, durante il quale l’Imperatore fa la prima offerta della stagione del riso seminato e raccolto e, per primo, consuma il riso nuovo. Quindi, la ragione principale della celebrazione è in qualche modo diversa, anche se si tratta sempre di una sorta di ringraziamento per il buon raccolto ottenuto.

kinrokanshanohi2

Il primo Niiname-sai si tenne nel 678, ma gli storici credevano che esso sia molto più vecchio e che porti sulle spalle più di 2000 anni, ossia da quando la coltivazione del riso fu trasmessa per la prima volta in Giappone.

kinrou1

Nell’anno 1948, dopo la seconda guerra mondiale, fu fondato il Kinrou Kansha no Hi allo scopo di contrassegnare alcuni dei cambiamenti della costituzione postbellica del Giappone, che includevano più diritti umani essenziali e l’espansione dei diritti dei lavoratori.
Durante questa giornata i cittadini si ringraziano reciprocamente per il lavoro svolto durante tutto l’anno e per i frutti di quelle fatiche. Entrambe le feste celebrano l’idea che ognuno raccoglie ciò che ha seminano e tutti debbono essere grati per ciò che hanno.
Durante questa giornata si svolgono eventi importanti come quello nella città di Nagano, dove le organizzazioni sindacali locali sponsorizzano l’evento per incoraggiare le persone a pensare a questioni che riguardano la pace, i diritti umani e l’ambiente.

Nella periferia di Tokyo, gli alunni della scuola materna donano, in segno di riconoscenza disegni agli agenti di polizia locali, che si prendono cura della loro sicurezza ogni giorno.

kinrokansha2

Il Kinro Kansha no Hi è una giornata durante la quale i giapponesi amano fare o shopping o immergersi nella natura, godendo degli spettacolari colori che gli aceri rossi in autunno regalano con le loro magnifiche foglie rosse.

images

Una curiosità, durante questa giornata si sente spesso, negli uffici o nei posti di lavoro pronunciare:  Otsukaresama che potrebbe essere tradotto come  “Saluti / Grazie per il duro lavoro!”.

Un pensiero riguardo “Kinro kansha no hi – La festa del ringraziamento e non solo…

  1. […] Questa festa affonda le sue radici centinaia e centinaia di anni fa, infatti si tratta della versione moderna del Niiname-sai.  Il Niiname-sai è un rituale shintoista che si tiene entro la fine di novembre, durante il quale l’Imperatore fa la prima offerta della stagione del riso seminato e raccolto e, per primo, consuma il riso nuovo. Quindi, la ragione principale della celebrazione è in qualche modo diversa, anche se si tratta sempre di una sorta di ringraziamento per il buon raccolto ottenuto. Read more… […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...