Anche i terremoti hanno la loro leggenda

Il Giappone, come ben sappiamo, è terra ad alto rischio sismico e spesso avvengono terremoti e tsunami catastrofici. Ovviamente una spiegazione scientifica c’è, ma nel Sol Levante tutto trova spesso giustificazione nella mitologia o nelle leggende.

Si racconta infatti che la causa di tutto sia Namazu, un enorme pesce gatto che vive nel fango. I giapponesi lo considerano uno yo-kay, ossia un mostro associato ai disastri.

La divinità shintoista che ha il compito di tenere a bada il pesce gatto scapestrato che, con i suoi colpi di coda, provoca catastrofi, è il dio Kashima, ma, a quanto sappiamo, non sempre riesce con l’aiuto di una grande pietra a limitare i movimenti di Namazu, che con violenti movimenti spesso fa tremare il Giappone.

La leggenda racconta che il corpo dell’enorme pesce gatto si estende al di sotto di tutto l’intero arcipelago giapponese ed, in particolare, la sua coda si trova al disotto del territorio di Shinosa e Hidachi.

Dopo il grande terremoto di magnitudo 7.0 e relativo tsunami, avvenuto nel 1855, che distrusse Tokyo – ai tempi città di Edo – provocando più di settemila vittime, cominciarono ad apparire i primi Namazu-e realizzati con la tecnica dei blocchi di legno (ukiko-e) raffiguranti il popolo giapponese mentre si lamenta con il dio Kashima o mentre cerca di vendicarsi sul mostro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

All’epoca del Grande Terremoto di Ansei la spiegazione dei terremoti era basata sulla dottrina taoista: ossia si credeva che lo ying e lo yang si contrapponessero l’uno contro l’altro per ristabilire l’equilibrio. Da quel momento in poi la credenza fu estesa anche alla figura di Namazu, tanto da essere persino venerato come yonaoshi daimyojin -divinità della riparazione del mondo.

Infatti i terremoti non venivano considerati solo come eventi distruttivi e negativi, ma si credeva che avessero il  compito di “riparare il mondo”, per portarlo verso una maggiore stabilità.

 

Un pensiero riguardo “Anche i terremoti hanno la loro leggenda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...