Jidai Matsuri

“A Kyoto, le manifestazioni che si colorano di sfumature delle epoche antiche non si contano più” così ha scritto il premio Nobel della letteratura Kawabata Yasunari (1899-1972), infatti in questa antica città, un tempo capitale, i matsuri sono molteplici. Ma il Jidai Matsuri o, meglio conosciuta in occidente, “Festa storica” ha un carisma particolare.

Il primo Jidai Matsuri fu nel 1895, in concomitanza con la fondazione del santuario Heian, per festeggiare i mille e cento anni della città. Da quel momento, ogni anno il 22 Ottobre (meteo permettendo) viene celebrata l’antica capitale Heian-kyô  o la capitale della pace e della tranquillità, nome che gli era stato conferito dal suo fondatore, il cinquantesimo imperatore del Giappone Kanmu. Un immenso corteo mostra le trasformazioni della società durante il millennio in cui è stata residenza dell’imperatore, cioè dal 794 al 1868.

La processione si apre al Kyoto Gosho (Palazzo Imperiale di Kyoto) e si dirige al Santuario Heian Jingu. Affascinanti sono i costumi autentici che vanno dall’VIII secolo (periodo Heian) al XIX secolo (Periodo Meiji) che più di duemila persone indossano e che rappresentano diversi periodi della storia giapponese e personaggi del passato feudale del Giappone: samurai, guerrieri, sacerdoti, politici, commercianti e comuni, ecc.

Il corteo è diviso in diverse epoche con la parata che inizia con i personaggi della Restaurazione Meiji nel 1868 e continua in ordine cronologico inverso fino al periodo Heian nel 781; lungo circa due chilometri, dura cinque ore e sembra di guardare un museo di storia vivente, dando uno sguardo completo all’abbigliamento e all’aspetto del passato giapponese.

La processione si snoda al seguito di due mikoshi (altari shinto ambulanti), nei quali riposano gli spiriti dell’imperatore Kanmu e dell’imperatore Kômei, centoventunesimo ed ultimo sovrano ad aver risieduto a Kyoto. Questi ultimi, divenuti kami (divinità shinto), hanno stabilito la propria residenza nel santuario loro dedicato, lo Heian-jingu, ed ogni anno sono invocati affinché prendano parte alla manifestazione.

Poter partecipare a questo evento è alquanto interessante, nell’atmosfera assai festosa si riconoscono i volti autoctoni che con fierezza sfilano rappresentando la storia della loro città ed i volti dei turisti incantanti da questa meravigliosa cultura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

3 pensieri riguardo “Jidai Matsuri

  1. […] Il primo Jidai Matsuri fu nel 1895, in concomitanza con la fondazione del santuario Heian, per festeggiare i mille e cento anni della città. Da quel momento, ogni anno il 22 Ottobre (meteo permettendo) viene celebrata l’antica capitale Heian-kyô  o la capitale della pace e della tranquillità, nome che gli era stato conferito dal suo fondatore, il cinquantesimo imperatore del Giappone Kanmu. Read more… […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...